Rabbia e tristezza

feng-shui-yin-yang-cats

Dio è giorno notte, inverno estate, guerra pace, sazietà  fame, e muta come il fuoco, quando si mescola ai profumi e prende nome dall’aroma di ognuno di essi. Eraclito

Osho risponde a un meditatore che trova più facile essere, diventare triste piuttosto che arrabbiarsi e ci regala una ricetta per trascendere queste due emozioni.


La rabbia e la tristezza sono tutte e due la stessa cosa. La rabbia è tristezza attiva e la tristezza è rabbia passiva. E poiché la tristezza arriva facilmente, la rabbia ti sembra qualcosa di più difficile…è difficile arrabbiarsi, per una persona triste; se riesci a fare arrabbiare una persona triste, la sua tristezza scomparirà  immediatamente.

Ed è molto difficile che una persona arrabbiata diventi triste. Se riesci a farla diventare triste, la sua rabbia scomparirà  immediatamente Questa polarità  di base – yin e yang, maschile e femminile – esiste in tutte le emozioni. La rabbia è maschile, la tristezza è femminile. Se sei sull’onda della tristezza, ti sarà  difficile spostarti sulla rabbia, ma a me piacerebbe che tu ti spostassi.

Tirala fuori, esprimila. Anche se sembra senza senso… portala fuori. Se puoi fluire fra rabbia e tristezza, diventano tutte e due ugualmente facili da affrontare. Riuscirai a trascenderle, sarai capace di esserne testimone. Puoi stare dietro allo schermo, osservare questi giochi e andare oltre entrambi. Ma prima ti devi muovere facilmente fra queste due emozioni.

Altrimenti tendi a diventare triste e quando si è pesanti la trascendenza diventa difficile. Ricorda, quando due energie, energie opposte, sono esattamente proporzionate, al cinquanta per cento, allora è molto facile uscirne, perché si combattono e si cancellano a vicenda e tu non sei in preda a nessuna delle due.

La tua tristezza e la tua rabbia sono cinquanta e cinquanta, sono energie della stessa potenza. A un tratto ti trovi libero e puoi scivolarne fuori. Ma se la tristezza è il settanta per cento e la rabbia il trenta percento, allora è molto difficile. Il trenta per cento di rabbia contro il settanta per cento di tristezza significa che rimane il quaranta per cento di tristezza e non sarà  possibile, non sarai in grado di scivolarne fuori facilmente.

Questa è una delle leggi basilari delle energie interiori – di lasciare sempre che i poli opposti arrivino a una misura uguale, allora sarai capace di scivolarne fuori. è come se due persone stessero litigando fra loro… E tu puoi fuggire: sono così prese dal loro litigio che non hai bisogno di preoccuparti, puoi scappare.

Fallo diventare un esercizio. Non aspettare che la rabbia arrivi da sola… devi arrabbiarti tutti i giorni – così sarà  più facile. Salta, corri, urla e fai salire la rabbia. Una volta che sarai in grado di crearla senza nessuna ragione particolare, sarai molto felice perché avrai libertà . Altrimenti anche la rabbia è dominata dalle situazioni. Non ne sei tu il padrone. Se non puoi farla accadere, come puoi lasciarla andare?

Gurdjieff insegnava ai suoi discepoli di non cominciare mai con il lasciare andare qualcosa. Prima comincia col farla accadere, perché solo una persona che può creare la rabbia a piacimento può essere capace di lasciarla andare a piacimento, semplice matematica. Così Gurdjieff diceva ai suoi discepoli di imparare prima ad arrabbiarsi. Erano tutti seduti e tutto a un tratto diceva: “Numero uno, alzati e arrabbiati!”.

Sembra così assurdo. Ma se riesci a farla accadere… Ed è sempre disponibile, dietro l’angolo, devi solo farla accadere. Viene facile quando qualcuno ti fornisce un pretesto. Qualcuno ti insulta – ed eccola lì. Allora perché aspettare l’insulto? Perché lasciarti dominare dall’altro? Perché non puoi farla succedere tu?

Falla succedere tu! In principio sembrerà  un po’ fuori dal normale, strano, incredibile, perché hai sempre creduto nella teoria che la rabbia sia creata dagli insulti di qualcun altro. Non è vero: è sempre stata lì. L’altro ti ha solo fornito il pretesto per farla affiorare dal tuo interno.

Puoi darti il pretesto da solo. Immagina una situazione nella quale ti saresti arrabbiato e diventa arrabbiato. Diventa completamente matto.
Devi portare la rabbia e la tristezza allo stesso livello… E si cancelleranno a vicenda e tu potrai scivolarne fuori. Prova!

 



Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.